Blog

Un Manifesto per lo sviluppo del territorio ennese e del versante meridionale dei Nebrodi

Giorno 22 marzo si è svolto online in diretta facebook l’evento dal titolo “Per la costituzione del forum sullo sviluppo delle aree interne dell’ennese e del versante meridionale dei nebrodi. La Società Civile in dialogo con i Sindaci”.

L’evento, organizzato dal Presidio Partecipativo in collaborazione con altre realtà associative del territorio ennese e messinese, ha avuto l’obiettivo di presentare la bozza di manifesto elaborata dalla società civile per promuovere lo sviluppo del territorio. All’incontro sono intervenuti i sindaci di Agira, Barrafranca, Capizzi, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Nicosia, Pietraperzia, Regalbuto e Troina; l’argomento al centro della discussione è stata di grande interesse per il futuro del vasto territorio in cui ricadono i comuni a cavallo tra la ex provincia di Enna ed il versante meridionale dei Nebrodi. I partecipanti hanno discusso su come è necessario - e prioritario - attrezzarsi per cogliere l’irripetibile, e forse ultima occasione, che sono il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), Piano Sud 2030, Strategia nazionale aree interne (SNAI) e ciclo 2021-2027 della programmazione dei fondi europei, per arrestare ed invertire la tendenza al declino di queste aree interne verso, invece, un possibile futuro diverso. 

Un secondo incontro è stato organizzato il 30 marzo invitando ad intervenire, sul medesimo tema, anche i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CIGL di Enna, CISL di Agrigento Caltanissetta ed Enna, UIL di Enna. Anche in questo caso si è registrata una comunione di intenti che vede nell’impegno collettivo e nella condivisione degli obiettivi un’importante prospettiva di lavoro congiunto per i prossimi mesi.

Related Articles

Informazioni

Il Presidio Partecipativo del Patto di Fiume Simeto è una rete di decine di associazioni e singoli cittadini della Valle del Fiume Simeto (ubicata in Sicilia, ai piedi del Monte Etna, tra le province di Catania ed Enna) che opera dal 2015 per promuovere un grande piano di Sviluppo Sostenibile e di Tutela Proattiva della Valle, dei suoi ecosistemi e delle comunità umane che vi risiedono.

Il Presidio