"SPAERTI - Spazi Aperti", il progetto per il bando Fermenti in Comune

"SPAERTI - Spazi Aperti", il progetto per il bando Fermenti in Comune

Nel mese di febbraio abbiamo candidato il progetto “SPÆRTI-SPazi ApERTI” al bando nazionale “Fermenti in Comune”, promosso dall’ANCI per supportare il protagonismo giovanile per il rilancio dei territori ed in linea con l’iniziativa “Fermenti” del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il progetto nasce per iniziativa e impulso di diverse realtà giovanili paternesi che hanno chiesto con entusiasmo al Presidio Partecipativo di lavorare insieme proponendo all’Amministrazione Comunale una proposta condivisa e prevede un budget complessivo di 132.000 € per realizzare attività di protagonismo e coinvolgimento dei giovani del territorio tra i 18 e i 35 anni affrontando temi cruciali quali: inclusione, partecipazione, formazione, cultura, autonomia, benessere, spazi di aggregazione. Si punta a realizzare un Hub, ossia un centro per lo sviluppo locale, la coesione e l’innovazione sociale che metta insieme tutte le esperienze e le competenze delle associazioni coinvolte: verrebbero attivati percorsi laboratoriali per i più giovani e per i diversamente abili (laboratorio “Spazio SuperAbile”), costruendo percorsi formativi (laboratori di mestiere su agricoltura, cucina, giornalismo e accoglienza turistica), e supportando attività sportive e culturali (“Melting Sport”), nonché per la consulenza su legalità e lavoro (“Spazi di Legalità”). Inoltre, si punta a rigenerare uno spazio di aggregazione per i ragazzi: il campetto di calcio sito nello storico quartiere “Falconieri” nel plesso scolastico dell’I.C. G. Marconi, la cui dirigente ha aderito con entusiasmo al progetto.

L’ampio partenariato di SPÆRTI è costituito da giovanissimi protagonisti delle realtà locali: il Presidio Partecipativo del Patto di Fiume Simeto,  l’Associazione Hypnomantes, Agende Rosse Paternò – Gruppo Pippo Fava, l’ Associazione socio-culturale S. Biagio, il Gruppo Scout Agesci Paternò 3, il Gruppo informale Super Abile Motta S. Anastasia, il Biodistretto della Valle del Simeto, l’Associazione ViviSimeto, l’Associazione “Cettina Busacca…figlia d’arte” e l’Istituto Comprensivo Guglielmo Marconi. Il Comune è il capofila del partenariato, avendo l’Amministrazione con entusiasmo accolto e fatta propria la proposta elaborata dal Presidio con le realtà giovanili cittadine, incoraggiate a partecipare con un avviso comunale.

Siamo adesso in attesa (e con le dita incrociate!) di conoscere gli esiti del processo di valutazione, al quale il nostro progetto è stato ammesso senza riserve, e selezione delle proposte che saranno finanziate.

Rimanete sintonizzati per gli aggiornamenti!


Stampa   Email

Related Articles